Accesso ai servizi

SCRICCIOLO

Scricciolo

Lo Scricciolo è uno dei più piccoli uccelli europei, con una lunghezza totale di circa 10 cm: malgrado le ridotte dimensioni è dotato di un potente canto territoriale, spesso udibile già a febbraio in area prealpina. E' un uccello forestale, diffuso in tutti i boschi ombrosi, umidi, nelle boscaglie, lungo le vallette dove scorrono ruscelli e torrenti, sia delle zone pianeggianti che delle aree montane: il nido è collocato generalmente in ammassi di rami, alla base dei cespugli del sottobosco, dove più fitto è lo strato erbaceo ed arbustivo, talora anche in buchi di muri e rocce. E' un uccello estremamente attivo, che spesso è osservabile mentre si intrufola nella bassa ed intricata vegetazione del
sottobosco, per rispuntare velocemente e nascondersi nel folto di un cespuglio, tenendo la piccola coda alzata verticalmente, da dove emette il canto od il caratteristico verso metallico di allarme. Il piumaggio è bruno rossastro sul capo, sul dorso e sulla coda: questa è finemente barrata di nero sia sopra che sotto.: il corpo è bianco grigiastro con una stria sopra oculare più o meno evidente. E’ generalmente residente tutto l’anno nei territori riproduttivi, compiendo erratismi invernali soprattutto alle quote più alte. L’alimentazione è quasi esclusivamente insettivora (soprattutto coleotteri ed aracnidi), anche se in inverno non disdegna di cibarsi anche di bacche (ad es. sambuco e mirtillo).


Ignora collegamenti di navigazione