Accesso ai servizi

CODIBUGNOLO

Codibugnolo

Specie affine alle cince, il Codibugnolo è un piccolo passeriforme di 14 cm, di cui la coda ne conta ben 9! L'aspetto generale dell'uccello è quello di una cincia paffuta, con la testa bianca attraversata da una larga striscia nera sfumata sopra l'occhio, che si congiunge con il nero del dorso, delle ali e della coda; sulle penne copritrici scapolari ha una fascia fulvo-rossastra, mentre la parte inferiore del corpo è biancastra sul petto e fulva sui fianchi. La lunga coda ne permette una facile identificazione. E' un uccello molto attivo ed agile, che ricerca il nutrimento tra il fogliame delle piante e
degli arbusti: inizia a nidificare molto presto in primavera, costruendo il nido in un'ampia varietà di siti, preferendo quelli con vegetazione molto densa, come i cespugli spinosi, con ricrescita d'edera o di altri rampicanti. Il nido è una struttura allungata di muschio, con un'entrata collocata sul bordo superiore, lungo poco più di 15 cm e largo 10 cm: è facile riconoscere le femmine in cova che, uscendo dalla piccola struttura del nido, presentano la lunga coda storta per la lunga cova delle uova. E' diffuso in tutti gli ambienti forestali in cui sia presente un folto sottobosco, sia di latifoglie che di conifere. Le coppie sono solitarie e relativamente elusive in periodo riproduttivo: in autunno ed inverno è invece facile osservare gruppi di Codibugnoli, magari imbrancati con altre cince e rampichini, che si spostano con brevi voli da un albero all'altro, mantenendosi in contatto con un caratteristico verso continuamente ripetuto.


Ignora collegamenti di navigazione