[H] HOME    [I] INIZIATIVE    [A] AMMINISTRAZIONI COMUNALI    [D] DOWNLOAD    [C] CONTATTI
logo del bosco del rugareto

Accedo a

[L] PLIS
[F] FLORA
La Vegetazione Potenziale
I Tipi Forestali
[U] FAUNA
[M] IMMAGINI
[E] SENTIERI
[P] PLANIMETRIA PLIS
[C] CARTINA DEL PARCO
immagine di rospo comune
 


BOSCAGLIE E ARBUSTETI DEGRADATI
Sono considerate formazioni a struttura arbustiva tutte le vegetazioni spontanee nelle quali gli elementi arborei coprono meno del 50% della superficie, mentre la componente arbustiva oltrepassa tale percentuale di copertura. Nel PLIS sono unicamente rappresentati da un unico tipo. Le boscaglie e gli arbusteti degradati comprendono, infatti, vegetazioni arbustive indicatrici di forte impatto antropico, caratterizzate dalla dominanza di una o poche specie, come nel caso dei roveti, e dall’abbondante presenza di specie sinantropiche ed esotiche (in particolare di Prunus serotina, Robinia pseudacacia, Phytolacca americana e Buddleja davidii). Si rinvengono soprattutto ai margini delle scarpate ferroviarie ed in corrispondenza del tracciato delle linee dell’alta tensione. Dal punto di vista dinamico si presentano quali stadi di colonizzazione di incolti erbacei o comunque di aree precedentemente sottoposte ad intenso sfruttamento antropico, come ad esempio nelle cave. Nel PLIS le boscaglie e gli arbusteti sono soprattutto diffusi come elementi lineari, spesso di natura ecotonale.


VEGETAZIONE POTENZIALE
Acque aperte
Incolti erbacei
Boscaglie e arbusteti degradati
Boschi di latifoglie esotiche
Boschi di latifoglie misti
Boschi di querce
immagine di saettone